Bisogna sviluppare la capacità di essere semplicemente noi stessi, senza dover sempre fare qualcosa. È di questo che gli smartphone ci stanno privando: la capacità di starcene semplicemente per conto nostro, che vuol dire essere semplicemente un essere umano. Luis C.K.

Cosa vuol dire stare due giorni senza schermi e completamente off-line?

Quali benefici possiamo avere da un’esperienza immersiva di DigitalDetox?

Riscoprire tempi, spazi, suoni della Vitalità Naturale e del BenEssere Umano. Promuovere social networking (reti sociali) nel mondo reale e quotidiano.

Comunicazione, dinamiche di gruppo, nuove conoscenze…

Dalla testa (aspetto cognitivo), al cuore (aspetto emotivo) alle mani e piedi (aspetto esperienziale).

Non sarebbe meglio provare a vivere un momento di vera e propria “disintossicazione digitale”? E quali sarebbero i benefici di questo periodo “senza rete”?

I benefici di un’esperienza di questo tipo sono presto detti: allontanandoci da internet, smartphone e quant’altro, possiamo ritrovare la connessione con il mondo reale, ridurre lo stress e l’ansia, godere del tempo di qualità con le persone che ci circondano.
Non abbiamo nulla contro il mondo virtuale, è chiaro, ma se come dicevano i latini “in medio stat virtus”, è utile trovare una nostra personale via di mezzo.
Una volta che avremo sviluppato questa consapevolezza potremo serenamente decidere se il nostro equilibrio tra on-line e off-line è stabile o meriti degli aggiustamenti.